UA-72767483-1

Usa: anche gli omosessuali possono donare il sangue

Filed under Lifestyle, Salute

Gli Stati Uniti hanno revocato il divieto di donare il sangue degli uomini omosessuali e bisessuali, lunedì.

La Food and Drug Administration (FDA), l’agenzia del farmaco statunitense permetterà loro di donare se non hanno avuto rapporti sessuali negli ultimi 12 mesi.

Il divieto di donazione del sangue, tuttavia, resta per chi si è prostituito, per le persone che si iniettano droghe, come pure per gli emofiliaci.

La nuova politica della FDA è una guida di riferimento per le banche del sangue e non un regolamento.

Fino ad oggi, negli Stati Uniti, gli uomini dovevano indicare sul questionario durante una donazione di sangue che non avevano avuto rapporti sessuali con uomini dal 1977, anno in cui l’epidemia dell’AIDS era iniziata nel Paese.

Se rispondevano in senso affermativo, potevano fare una donazione.

Il divieto di donare il sangue per gli omosessuali era stato introdotto agli inizi degli anni Ottanta ed è caduto, dunque, dopo 32 anni.

La FDA ha stimato che non includere il periodo di astinenza di un anno aumenterebbe le probabilità di trasmissione del virus HIV nel sangue del 400%.

“Un aumento di questa portata è inaccettabile”, ha detto il dottor Peter Marks della FDA.

Il regolamento non prende in considerazionese gli uomini omosessuali e bisessuali, assumono il Truvada, un nuovo farmaco che può aiutare a prevenire la contrazione dell’HIV ed è anche prescritto, in combinazione con altri farmaci, agli individui HIV-positivi.

La regola dell’astinenza dai rapporti sessuali da un anno è in vigore in altri paesi, come il Regno Unito, l’Australia, il Giappone, La Nuova Zelanda e la Francia.

Il divieto di donare il sangue rimane in gran parte del mondo, tra cui in 18 Paesi membri dell’Unione europea.

In Italia la donazione è consentita e il livello delle precauzioni è uguale per gli eterosessuali e per gli omosessuali.

Altri paesi non impongono alcuna limitazione al diritto di donare il sangue da parte degli omosessuali come Messico, Nicaragua, Perù e, più recentemente, Argentina.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login