La concentrazione di gas a effetto serra ha raggiunto un livello record

Filed under Cultura e Società

La concentrazione di gas a effetto serra nell’atmosfera ha raggiunto un livello record secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale (WMO).

Un rapporto sulla misurazione della concentrazione di questi gas nell’atmosfera ha rivelato che la CO2 ha raggiunto l’anno scorso 397,7 parti per milione (ppm).

“La CO2è una minaccia invisibile, ma molto reale. Implica temperature globali superiori, più eventi meteorologici estremi come ondate di calore, inondazioni, scioglimento dei ghiacci e innalzamento del livello dell’oceano e la sua acidificazione”, ha ricordato Michel Jarraud, Presidente dell’Organizzazione.

Il metano (CH4), secondo gas a effetto serra, ha raggiunto una concentrazione di 1833 ppm, con un aumento del 254% della sua concentrazione rispetto all’epoca preindustriale. Il 60% di queste emissioni è causato dalle attività umane.

Con una concentrazione di circa il 327,1 ppm, il protossido di azoto (N2O) è aumentato del 121% rispetto all’era preindustriale. L’impatto di questo gas sull’ambiente è 298 volte quello della CO2 in 100 anni. Fertilizzanti e produzione industriale contribuiscono per il 40% alla sua emissione.

Michel Jarraud raccomanda di adottare rapidamente delle misure di riduzione delle emissioni di gas diversi.

L’annuncio è giunto a pochi giorni dalla Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite, la Cop21 di Parigi, in programma dal 30 novembre all’11 dicembre.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login