UA-72767483-1

Bello e tenebroso, Alain Delon compie 80 anni

Filed under Intrattenimento

Alain Delon festeggia il suo 80 ° compleanno questa domenica. Bello e tenebroso, negli anni 60 e 70 era considerato l’uomo più attraente del mondo.

Nato l’8 novembre 1935 a Sceaux, vicino a Parigi, Alain Delon ha avuto un infanzia instabile, dopo il divorzio dei suoi genitori. Tra le sue esperienze, la crescita in vari collegi e l’arruolamento nella marina francese, seguito da quattro anni di guerra in Indocina, nei Marines.

Tornato in Francia, dopo aver fatto molti lavori umili, con il regista e sceneggiatore francese Yves Allegret recita nel film ‘Godot’ (1958). Nello stesso anno lavora nel film ‘Fatti bella e taci’, per la prima volta con Jean-Paul Belmondo, e gira ‘L’amante pura (Christine), conoscendo Romy Schneider, con cui ha una storia d’amore.

Lavora poi con Luchino Visconti, che sarà il suo vero Pigmalione, e con Michelangelo Antonioni.

Alain Delon ha avuto varie compagne di vita. Quando erano giovane e sconosciuto, Dalida e lui, vivevano vicini, in rue Mermoz, e l’attore, nel 2011, ha rivelato che avevano avuto una storia d’amore.

Sposato con la prima moglie Nathalie, ha avuto storie d’amore importanti con Romy Schneider, Mireille Darc e Rosalie van Breemen.

Da Nathalie, che aveva sposato quando era incinta di otto mesi, ha avuto il figlio Anthony Delon, nato il 30 settembre del 1964 a Los Angeles.

Con la top model olandese Rosalie van Breemen, di una trentina d’anni più piccola, ha vissuto insieme per quindici anni, prima di separarsi nel 2002, e ha avuto due figli: Joseph, nato nel 1990, e Alain-Fabien, venuto alla luce nel 1994.

L’attore non ha mai nascosto i legami con l’ex capo dell’estrema destra francese, Jean-Marie Le Pen, suo amico da 50 anni.

Ora, Delon vive a 150 km da Parigi, nella tenuta di 85 ettari in cui si era stabilito con Mireille Darc, nel 1976.

Un tempo non fare nulla era una tortura per me – detto l’attore – oggi, vivo con i miei animali, li amo. Soprattutto voglio condividere quante più cose possibili con i miei figli. Non voglio morire da solo.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login