Allarme tumore con carne rossa e insaccati, nessun pericolo con una dieta equilibrata

Filed under Lifestyle, Salute

Sta destando preoccupazione un po’ ovunque, nel mondo, un nuovo studio fatto sui legami tra il consumo di carne rossa e lavorata e l’insorgere del cancro. Lo studio sta provocando anche aspre reazioni nell’industria alimentare.

La ricerca, che avrebbe trovato forti legami tra il cancro e il consumo di carne rossa, le carni lavorate e gli insaccati, è stata condotta dagli esperti dell’Agenzia per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

I risultati dello studio sono stati pubblicati lunedì sulla rivista scientifica ‘The Lancet Oncology.

I produttori carne rispondono che la carne fornisce proteine essenziali, vitamine e minerali che devono far parte di una dieta equilibrata.

Anche secondo gli esperti, una dieta equilibrata può comprendere qualsiasi alimento, anche la carne rossa e lavorata.

Tuttavia, gli allarmi sulla presunta nocività della carne rossa e lavorata sono stati lanciati in passato da vari studi.

In uno studio pubblicato lo scorso dicembre sulla rivista ‘Proceedings of National Academy of Sciences’, i ricercatori avevano detto che la carne rossa potrebbe essere dannosa per gli esseri umani, perché il corpo reagisce alla sua ingestione trattandola come un corpo estraneo e provocando una reazione immunitaria tossica.

Avevano scoperto che la carne di manzo, maiale, agnello contengono uno zucchero prodotto naturalmente dai carnivori, ma non dagli esseri umani. Quindi, mangiare questa carne innesca una risposta del sistema immunitario che produce anticorpi, provoca infiammazione ed, eventualmente, il cancro.

Il “World Cancer Research Fund” (WCRF), ha già fatto notare da diversi anni, che il consumo di molta carne rossa può portare al cancro del colon-retto.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login