Nobel per la Pace 2015 al ‘Quartetto del dialogo nazionale tunisino’

Filed under Cultura e Società

Un organo consultivo tunisino ha vinto il premio Nobel per la Pace 2015.

Il consultivo è composto da quattro organizzazioni, definite il Quartetto del dialogo nazionale tunisino.

Il quartetto è composto dal sindacato storico UGTT, da Utica, l’associazione dei datori di lavoro, dalla Lega tunisina per i diritti dell’uomo (LTDH) e dall’Ordine degli avvocati.

“Il quartetto si è formato nell’estate 2013, quando il processo di democratizzazione era in pericolo a causa degli omicidi politici e dei grandi disordini sociali”, ha detto il comitato del Nobel.

Esso ha lanciato “un processo politico alternativo pacifico, in un momento in cui il paese era sull’orlo della guerra civile”, secondo il comitato.

“Il quartetto ha fatto sì, che potesse essere istituito un sistema costituzionale di governo in Tunisia, garantendo che i diritti fondamentali fossero garantiti a tutta la popolazione, indipendentemente dal sesso, dall’opinione politica o religiosa”, dice il comitato.

L’organo consultivo ha comunque una funziona temporanea.

L’UGTT aveva giocato un ruolo importante nelle proteste del 2011, che determinò le dimissioni del dittatore Zine El Abidine Ben Ali.

Questo premio Nobel è stato conferito in un contesto in cui il processo politico è ancora fragile e la Tunisia è stata ferita da due attacchi terroristici. Nel mese di giugno, un killer aveva fatto un massacro su una spiaggia, uccidendo 38 persone, per lo più turisti. Tre mesi prima, un gruppo islamista aveva condotto un attacco al Museo del Bardo di Tunisi, causando la morte di 21 turisti e di un agente di polizia.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login