Riattaccata la testa a un bimbo di 16 mesi, dopo un incidente

Filed under Lifestyle, Salute

A un bambino australiano è stata riattaccata la testa dai medici, dopo che era stato vittima di un violento incidente, che gli aveva staccato il cranio dalla spina dorsale.

Il piccolo, 16 mesi, è stato salvato e non dovrebbe riportare effetti negativi.

Il bambino, che si chiama Jackson Taylor, era in auto con sua madre e la sorella più grande, quando c’è stato uno scontro frontale con un altro veicolo a più di 110 km/h.

Il piccino è stato ricoverato in ospedale a Brisbane e nella sfortuna è stato fortunato. Preso in cura dal neurochirurgo Geoff Askin, “padre della chirurgia del rachide” in Australia, nella sua esistenza potrà camminare, crescere e vivere come chiunque altro. Ha subito un delicato intervento chirurgico durato sei ore, quando i medici gli hanno riattaccato la testa al collo.

Per 8 settimane, il bambino dovrà indossare un corsetto cervico-toracico, ma non dovrebbe avere le gravi conseguenze fisiche di questo genere di incidenti.

“Molti bambini non sarebbero sopravvissuti nemmeno all’impatto”, ha detto il dottor Askin a canale 7 News Melbourne “e anche se ci fossero riusciti, non avrebbero mai potuto più muoversi o respirare”.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login