Guardare per troppe ore la TV aumenta il rischio di embolia polmonare

Filed under Lifestyle, Salute

Le persone che siedono per ore davanti alla televisione, hanno un aumentato rischio di sviluppare una embolia polmonare mortale fatale, dice un nuovo studio giapponese.

Gli amanti della televisione dovrebbero alzarsi ogni tanto, muovere le gambe e bere molti liquidi, secondo gli scienziati. Un po` come si dovrebbe fare quando si fanno lunghi viaggi in aereo.

Secondo lo studio giapponese, coloro che trascorrono cinque ore al giorno davanti alla televisione, hanno il doppio rischio, rispetto alle persone che guardano la TV meno di due ore, di sviluppare ’embolia polmonare fatale.

Secondo l’autore dello studio, il dottor Toru Shirakawa dell’Osaka University, la differenza, in chi ha meno di 60 anni, è ancora più marcata. “In questa fascia di età, il rischio di embolia polmonare fatale nella specie umana è fino a sei volte superiore rispetto a quello delle persone che trascorrono davanti alla televisione meno di due ore e mezza al giorno.

In molti casi, l’occlusione vascolare (trombosi) di una vena della gamba o del bacino è il punto iniziale di una embolia polmonare. A seconda delle dimensioni, l’embolo pericoloso può intasare piccole o grandi arterie polmonari e quindi staccare una parte del polmone dal flusso sanguigno.

Un fattore di rischio molto importante è l’immobilità delle gambe. L’embolia polmonare fatale, è stata spesso associata ai voli di lunga tratta.

La ricerca giapponese fatta per diciotto anni su 86.000 con l’abitudine di guardare in media la TV per 5 o più ore al giorno, è stata presentata al congresso della Società europea di cardiologia (Esc), di Londra.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login