UA-72767483-1

Capire quando un ragazzo si droga

Filed under Lifestyle, Salute

Il 26 giugno si è celebrata nel mondo la Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga.

In quell’occasione sono state rispolverate alcune linee guida elaborate dai ricercatori dell’Università di Washington che permettono ai familiari, alla scuola e agli amici di poter capire se un ragazzo si droga.

In relazione alla famiglia, ci si deve porre queste domande: i ragazzi hanno chiare le aspettative e le regole di comportamento che ci si aspetta da loro? I genitori sanno dove sono i figli, a che ora arrivano a casa e con chi stanno? Le punizioni utilizzate dai genitori, sono incoerenti o troppo severe? C’è un alto grado di conflitto familiare all’interno della famiglia? I ragazzi sono stati testimoni di violenza, abuso di alcool, uso di droghe da parte degli adulti della loro famiglia? Hanno atteggiamenti favorevoli verso il consumo di alcol, tabacco o altre droghe? Deplorano il consumo di droghe? Parlano del loro consumo personale di sostanze? I genitori sono tolleranti verso i figli, sull’eventuale uso di alcol o altre droghe?

Per quanto riguarda la scuola, le domande da farsi sono: la scuola è un anbiente confortevole? Le attività che vi si fanno per loro sono importanti? Ai ragazzi piace stare lì?

In relazione gli amici: si vede che un ragazzo fatica a seguire le regole o che assume una posizione ribelle verso le norme sociali? Il ragazzo ha un atteggiamento contrario al consumo di alcol, tabacco o di altre droghe da parte dei minori? Percepisce il rischio legato al consumo di droghe? Fa riferimento ad amici o colleghi che consumano sostanze illecite o hanno comportamenti problematici?

In Italia, nel 2014, 50 mila studenti italiani di 15-19 anni hanno assunto sostanze ‘sconosciute’, assieme agli psicofarmaci assunti senza prescrizione medica, mentre il consumo di droghe ha riguardato circa 700 mila studenti, secondo l’Istituto di fisiologia clinica del Cnr ESPAD®Italia 2014.

Circa 54mila studenti delle scuole medie superiori, il 2,3% dei 15-19enni, nel 2014, hanno assunto sostanze psicotrope senza sapere cosa fossero, in un contesto in cui oltre 600mila adolescenti hanno consumato cannabis e altri 60mila cocaina, mentre 27mila eroina si sono fatti di e circa 60mila con allucinogeni e stimolanti.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login