Scopre da sola di avere un cancro, ma i medici non le credono e muore

Filed under Lifestyle, Salute

Aveva scoperto da sola, cercando con Google, di cosa soffrisse. Ma i medici non le hanno creduto, rispondendole di lasciar stare le ricerche in Internet. Ora e` morta.

La vicenda e` accaduta a una ragazza del Regno Unito, e, adesso, l`ospedale è stato costretto a scusarsi con la famiglia, dopo che i medici avevano fugato i sospetti della giovane sulla probabile causa dei suoi dolori di stomaco.

Per 16 mesi, Bronte Doyne aveva implorato i medici, dicendo loro di guardare la pagina di ricerca on-line che lei aveva trovato e in cui aveva ritrovato tutti i suoi sintomi, i quali mostravano tutti i segni di un raro cancro al fegato.

Come la sua salute si era deteriorata, Doyne aveva espresso le sue paure per il rifiuto dei suoi medici ad agire.

Aveva scritto vari messaggi in Internet, che ora sono a corredo della denuncia fatta dalla famiglia della ragazza, dopo la sua morte.
.
Bronte Doyne, 19 anni, è morta il 23 marzo 2013. E’ deceduta nella consapevolezza che nessuno, all’esterno della sua famiglia, le avesse dato ascolto.

Eppure, aveva trovato il sito Web del Fibrolamellar Cancer Foundation, negli Stati Uniti, che comprendeva un forum internazionale ed è approvato dalla Casa Bianca.

Ma la Doyne era stata prima ammessa in ospedale, nel settembre 2011, con sospetta appendicite. Alla fine le era stato detto che aveva un carcinoma epatocellulare fibrolamellare, che colpisce solo 200 persone a livello mondiale ogni anno, ma ormai era tardi.

La ragazza aveva appena festeggiato il suo diciottesimo compleanno, quando le era stato diagnosticato il cancro, che attacca il fegato, quasi quattro anni fa. Per un periodo di 16 mesi, le era stato detto dai medici che non aveva nulla di cui preoccuparsi.

You must be logged in to post a comment Login