UA-72767483-1

L’inattività fisica uccide

Filed under Lifestyle, Salute

L’inattività fisica è un nemico silenzioso che uccide più persone nel mondo del fumo, dell’alcolismo o dell’abuso di droga.

La sedentarietà uccide più di 5 milioni di persone nel mondo ed è il secondo fattore di rischio di morte, che colpisce oltre il 40% della popolazione mondiale.

A questa malattia silenziosa sono legati l’aumento dell’incidenza di cancro ovarico, di tumore del colon, dell’endometrio e del seno. Anche Alzheimer, diabete, malattie cardiovascolari, stress, ansia e depressione sono legati all’inattività, così come mal di schiena, obesità, osteoartite, osteoporosi e morte precoce.

Il rimedio per questa malattia è semplice ed economico: basta muoversi. Ippocrate aveva detto anni fa che camminare è la migliore medicina per l’uomo.

Anche se si raccomanda di fare 150 minuti di attività fisica a settimana, che possono essere divisi, ad esempio, in 30 minuti al giorno di camminata veloce, si può fare di più.

Preferire le scale all’ascensore. Non salire sulle scale mobili, fare un po’ di strada a piedi se si va da qualche parte, portare a spasso il cane, lavare l’auto da soli, curare l’orto, ad esempio sono tutte attività che possono aiutare.

Secondo l’OMS, il 60-85% delle persone in tutto il mondo conduce uno stile di vita sedentario.

You must be logged in to post a comment Login