UA-72767483-1

L’ho ammazzati tutti: la confessione di un ricco americano in TV

Filed under Intrattenimento

Un’americano, discendente da un’eccentrica famiglia immobiliare benestante di New York, è stato arrestato questo fine settimana per degli omicidi irrisolti, compiuti più di 10 anni fa. Il suo arresto è giunto alla vigilia della trasmissione di un documentario in egli inavvertitamente ha confessato di averli tutti uccisi.

L’uomo, che si chiama Robert Durst è stato arrestato sabato in un hotel di New Orleans su richiesta della polizia di Los Angeles ed è stato preso in custodia per l’omicidio del 2000 della sua fidanzata Susan Brenan.

Questo arresto è avvenuto alla vigilia dell’ultimo episodio di in un documentario di sei puntate sulla sua vita.

Il 71enne parlava tra sé, quando ha detto ‘li ho tutti uccisi”, ignaro che il suo microfono wireless fosse aperto mentre era in bagno. Così, un “fuorionda” captato mentre si stava registrando un documentario sulla sua vita l’ha incastrato.

La fidanzata dell’uomo Susan Berman era stata trovata uccisa con un proiettile alla testa nel 2000 a Los Angeles. Durst è anche fortemente sospettato di aver ucciso la moglie, sparita nel 1982 e il suo vicino di casa, il cui corpo era stato trovato smembrato nel 2001.

Gli agenti dell’FBI credono che Durst stesse tentando di lasciare gli Stati Uniti perché alloggiava sotto falso nome nell’Hotel dove è stato arrestato. Aveva pagato in contanti e aveva dato dei documenti falsi. Ora, rischia la pena di morte.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login