UA-72767483-1

Gli zuccheri raffinati non sono nocivi in una dieta sana

Filed under Lifestyle, Salute

Un nuovo studio ha trovato che la salute delle persone non è influenzata dai tipi di carboidrati ingeriti, ossia dall’indice glicemico.

Questo indica come i carboidrati aumentano i livelli di zucchero nel sangue. Ad esempio, i carboidrati come la farina d’avena hanno un basso indice glicemico, il che significa che alzano la glicemia meno dei carboidrati con un indice glicemico più alto, come il pane bianco.

I ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine e della Harvard Medical School hanno cercato di esaminare se le diete sane con un basso indice glicemico possano avere benefici per la salute rispetto ad altre diete.

Per il loro studio, hanno dato così delle diete speciali a 163 uomini e donne in sovrappeso per cinque settimane, monitorando la pressione sanguigna, i livelli di colesterolo e la sensibilità all’insulina dei volontari.

I partecipanti hanno seguito quattro diverse diete, con lo stesso numero di calorie, ma due erano ad alto contenuto di carboidrati e due erano a basso contenuto di carboidrati.

Tra le due, che avevano un alto contenuto di carboidrati, una aveva un alto indice glicemico e l’altra un basso indice glicemico. Allo stesso modo, nelle due diete a basso contenuto di carboidrati, una aveva un alto indice glicemico e l’altra un basso indice.

I risultati hanno mostrato che l’indice glicemico della dieta non è influente.

Coloro che avevano seguito una dieta con un basso indice glicemico, non avevano avuto miglioramenti nella loro sensibilità all’insulina, nei livelli di colesterolo o nella pressione arteriosa, durante lo studio.

I risultati inaspettati dello studio, pubblicato sulla rivista JAMA, suggeriscono che il concetto di indice glicemico è meno importante di quanto si pensi, in una dieta sana.

You must be logged in to post a comment Login