UA-72767483-1

Kepler ha scoperto due nuovi pianeti in cui sarebbe possibile la vita

Filed under Scienza

Il satellite della NASA Kepler, ha individuato due nuovi pianeti, su un sistema di 5 mondi extrasolari, che potrebbero essere abitabili.

esopianeti.keplerDenominato Kepler 62, quello più promettente, il pianeta si trova intorno a una delle 150.000 stelle monitorate dal satellite della NASA, Kepler. In tutto, 5 pianeti sono stati scoperti nei dintorni della stella Kepler 62A. Tuttavia i due pianeti più esterni Kepler-62e e Kepler 62f, che hanno periodi di rotazione di 122 e 267 giorni, sono nella zona abitabile della stella. In altre parole, essi sono in orbita dove non è né troppo caldo né troppo freddo, condizioni che possono consentire l’esistenza di acqua liquida, considerata necessaria per lo sviluppo della vita.

I due pianeti ruotano più velocemente della terra intorno al sole, ma la loro stella è più fresca del nostro sole. È un po’ più rossa e la sua massa è di circa 0,69 volte quella del sole.

La presenza dell’acqua, tuttavia, dipende dalla densità del pianeta e dalla composizione della sua atmosfera. Purtroppo questi due parametri sono ancora sconosciuti e non possiamo sapere se davvero sui due corpi celesti potrebbe esserci la vita.

Kepler 62f ha una dimensione che è 1,4 volte quella della terra e Kepler 62a ha una dimensione pari a 1,6 volte quella della terra.

Il sistema Kepler 62 si è formato 7 miliardi di anni fa, è dunque, più antico del sole, che invece si è formato 4,6 miliardi di anni fa.

You must be logged in to post a comment Login