UA-72767483-1

Un anno di carcere per aver voluto vedere una partita pallavolo maschile

Filed under Notizie

Ghoncheh Ghavami, l’attivista iraniana che era stato arrestata nel mese di giugno, mentre stava cercando di poter vedere, insieme ad altre donne, a Teheran, un incontro della World League di pallavolo maschile tra l’Italia e l’Iran, è stata condannata a un anno di carcere.

La ragazza, 25 anni, è stata accusata di aver fatto “propaganda contro il regime”.

L’avvocato della giovane, comunicando la notizia del verdetto, ha detto, comunque, che, poiché la sua cliente è incensurata, il Tribunale potrà concederle la remissione della pena.

Ghoncheh Ghavami era stata arrestata nel mese di giugno a Teheran, dopo che aveva fatto una campagna in favore della partecipazione delle donne a una competizione maschile. Dopo poche ore era stata rilasciata, ma poi era stata arrestata di nuovo pochi giorni dopo, quando era tornata in Questura per recuperare le sue cose.

Detenuta nella prigione di Evin per 126 giorni, Ghavami aveva smesso di mangiare per due settimane nel mese di ottobre per protestare contro la sua detenzione.

L’accesso agli stadi di calcio è proibito alle donne iraniane, ufficialmente a causa del comportamento osceno di alcuni tifosi maschi.

You must be logged in to post a comment Login