Il Nobel per la Chimica a tre scienziati del mondo infinitamente piccolo

Filed under Cultura e Società, Notizie, Scienza

Il premio Nobel per la chimica 2014 è stato assegnato mercoledì ai due americani, Eric Betzig e William Moerner, e al tedesco Stefan Hell, per le loro ricerche nel campo della nanoscopia.

Secondo la dichiarazione della giuria, i tre ricercatori sono stati premiati per “aver perfezionato la microscopia ottica, rendendola così potente da permettere di osservare il mondo infinitamente piccolo delle molecole”.

Il merito dei tre scienziati è quello di aver sviluppato la microscopia in fluorescenza in super risoluzione, che consente di guardare le strutture cellulari nei minimi dettagli, in un modo che era prima impensabile.

I due americani Eric Betzig, 54 anni, e William Moerner, 61 anni, hanno creato la microscopia monomolecolare, mentre il tedesco Stefan Hell, 51 anni, ha scoperto la microscopia, nota come “deplezione di emissione stimolata (STED)”.

Queste scoperte sono particolarmente utili nella comprensione di malattie come il morbo di Parkinson o morbo di Alzheimer.

Oggi sarà annunciato il vincitore del premio Nobel per la letteratura, mentre venerdì sarà svelato a chi andrà il premio Nobel per la pace. Il vincitore del premio per l’economia sarà annunciato lunedì prossimo.

Related posts:

Belen Rodriguez ha presentato il figlio Santiago su Facebook
Pablo Neruda nel quarantesimo anniversario della scomparsa
I resti del satellite Goce non cadranno sulla nostra testa
Insegnanti: bandito il II Ciclo del Tfa
I segreti di una famiglia felice
Nuovi raid in Siria, decine di morti

You must be logged in to post a comment Login