Nobel per la Medicina alla scoperta del ‘GPS’ cerebrale

Filed under Lifestyle, Notizie, Salute

Il premio Nobel per la medicina è stato assegnato quest’anno agli scopritori dei due insiemi di cellule responsabili della nostra capacità di orientarci nello spazio.

Il Comitato del Nobel ha assegnato il 6 ottobre 2014 il premio ai neuroscienziati John O’Keefe, May‐Britt Moser ed Edvard Moser, che hanno studiato il “sistema di geo-localizzazione” del cervello, trovando una sorta di GPS cerebrale.

Nel 1971, il ricercatore anglo-americano John O’Keefe aveva trovato che nei ratti alcune cellule al centro dell’ippocampo nel cervello erano attive quando gli animali studiati erano in una zona della loro gabbia. Altre cellule della stessa natura entravano in attività quando i ratti erano in altre zone.
Queste cellule, successivamente, furono trovate in molte specie animali e nell’uomo.

Oltre di tre decenni più tardi, nel 2005, i ricercatori norvegesi May-Britt e Edvard Moser hanno poi scoperto un secondo tipo di cellule nervose, situate in una zona vicina all’ippocampo, che reagiscono in modo più sottile nei ratti, quando sono nello spazio. Si tratta di una griglia di cellule, un vero e proprio GPS.

Il premio, 880.000 euro, è stato assegnato per metà a John O’Keefe e per un’altra metà alla coppia di coniugi Moser.

La cerimonia di assegnazione dei premi avrà luogo, come ogni anno, il 10 dicembre.

Il premio è stato assegnato ai tre ricercatori perché “hanno reso grandi servizi all’umanità, permettendo un miglioramento o un considerevole progresso nel campo della cultura e della conoscenza”.

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly

You must be logged in to post a comment Login