HIV: la pandemia ebbe origine a Kinshasa nel 1920

Filed under Lifestyle, Salute, Scienza

Per trovare le origini dell’HIV, bisogna andare a Kinshasa, una città della Repubblica democratica del Congo, e bisogna risalire agli anni Venti. Almeno questo è quello che sostiene una storia genetica ricostruita questa settimana.

Gli scienziati sapevano già che il virus che causa l’AIDS è passato dai primati agli esseri umani almeno 13 volte, ma ora hanno isolato l’antenato comune della trasmissione del virus che ha causato l’attuale pandemia globale, tramite il sequenziamento genetico e utilizzando dei documenti storici.

“Possiamo dire con un elevato grado di certezza dove e quando ha avuto origine la pandemia da HIV”, ha detto Oliver Pybus dell’Università di Oxford, autore del nuovo studio, pubblicato sulla rivista ‘Science’, venerdì.

Nel rintracciare l’origine della pandemia, gli scienziati hanno scoperto che molti fattori esterni hanno contribuito al diffondersi della malattia. Tra questi, l’utilizzo sempre più massiccio, dal 1920 agli anni Cinquanta e Sessanta, del treno.

“I dati presi dagli archivi coloniali ci dicono che alla fine del 1940, oltre un milione di persone viaggiavano sulle ferrovie per Kinshasa, ogni anno”, ha detto Nuno Faria dell’Università di Oxford, autore capo dello studio.

“Pensiamo che probabilmente i cambiamenti sociali che ruotarono intorno all’indipendenza nel 1960 videro il virus ‘uscire’ dai piccoli gruppi di persone infette e giungere a una popolazione più ampia, per poi diffondersi in tutto il mondo”, ha spiegato.

Altro fattore che contribuì alla diffusione della malattia, oltre a quello del trasporto ferroviario e fluviale, nella seconda metà del XX secolo, furono le campagne per trattare le malattie sessualmente trasmissibili, in alcuni casi effettuate con aghi che non erano sterili.

Kinshasa, oltretutto, aveva una proporzione relativamente elevata di uomini e una conseguente alta domanda di sesso mercenario.

L’HIV è stato, poi, identificato nel 1981. Un decennio più tardi, i farmaci antiretrovirali iniziarono a trasformare l’HIV/AIDS da malattia mortale a patologia cronica.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login