Bambino inglese malato di cancro: “volevamo offrirgli una terapia migliore”

Filed under Esteri, Notizie

Il bambino britannico di 5 anni Ashya King, che i genitori avevano rapito la scorsa settimana, senza il consenso dei medici dell’ospedale, dove era ricoverato per un tumore al cervello, è stabile.

Il piccolo è stato ritrovato in Spagna e si trova in un Ospedale di Malaga.

La polizia ha arrestato i genitori, entrambi testimoni di Geova.

La vita del bambino dipende da una macchina per l’alimentazione che ha una batteria difficile da cambiare senza l’aiuto degli specialisti, per cui l’Interpol aveva informato le forze di sicurezza spagnole.

Un amico di famiglia ha detto ai giornali inglesi che i genitori del piccolo, Brett King, 51 anni, e Naghemeh, 45 anni, hanno agito perché presi dalla “disperazione”, pensando di poter cercare aiuto all’estero, perché non potevano accettare che non si potesse fare nulla per aiutare il bambino.

“Volevamo offrirgli una terapia migliore”, ha assicurato il padre del bambino, aggiungendo che l’unica scelta era di portare via il bambino, dato che al Southampton General Hospital, dove il piccolo era ricoverato, non gli potevano offrire la terapia protonica, la radioterapia più avanzata per la cura di certi tumori.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login