Utero in affitto: coppia australiana abbandona bambino down

Filed under Esteri, Notizie

Una coppia australiana, che aveva pagato una madre surrogata in Thailandia per avere un bambino, ha abbandonato uno dei suoi due figli, perché nato con sindrome di down.

Il fatto è avvenuto 6 mesi fa. La coppia, dopo il parto, ha portato in Australia solo la bambina sana, mentre ha lasciato il ragazzino malato in Thailandia, anche se era nato con un difetto cardiaco ed era gravemente malato.

La madre surrogata, Pattharamon Janbua, che ha altri due bambini, ha annunciato l’accaduto perché ha tentato di raccogliere dei fondi per le cure mediche per il piccolo, dato che è povera e aveva accettato di diventare una madre surrogata proprio per questa sua condizione di indigenza.

La coppia australiana aveva saputo dal quarto mese di gravidanza che uno dei due gemelli non era sano e avevano chiesto alla madre surrogata di ricorrere all’aborto selettivo, ma la madre 21enne ha rifiutato di farlo per motivi religiosi.

Così, quando la ragazza ha dato alla luce i bambini, la coppia australiana ha preso il neonato sano e ha lasciato quello malato insieme a sua madre nell’ospedale di Bangkok, dove era nato.

La giovane madre, tuttavia, è riuscita a risolvere in gran parte il problema del bambino malato, grazie alla Rete raccogliendo oltre 37.000 euro in donazioni.

Anche se è illegale pagare una maternità surrogata in Australia, centinaia di coppie ogni anno vanno in Thailandia per avere un figlio, dove c’è una legislazione meno rigorosa, che però presto verrà cambiata.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login