Microsoft licenzierà 18.000 dipendenti

Filed under Tecnologia

Microsoft ha annunciato che licenzierà 18.000 dipendenti nei prossimi 12 mesi, il 14% della sua forza lavoro. Si tratta del taglio di personale più grande della sua storia.

Il CEO di Microsoft, Satya Nadella ha detto che l’iniziativa semplificherà il modo in cui la società sta lavorando, incoraggerà una maggiore responsabilità, permetterà di diventare più agili e di correre più velocemente.

Il CEO Microsoft lo ha spiegato in una e-mail inviata ai dipendenti

Questa iniziativa è il risultato di una ristrutturazione importante iniziata nel luglio dell’anno scorso dall’ex CEO di Microsoft Steve Balmer.

Circa 12.500 posti destinati a scomparire provengono da Nokia, la cui acquisizione da parte di Microsoft è stata completato lo scorso aprile.

Nel settore informatico, Microsoft non è la sola a licenziare. Hewlett-Packard starebbe per eliminare 50.000 dei suoi 250.000 posti di lavoro, IBM vorrebbe ristrutturare l’azienda e questo potrebbe voler dire sopprimere 13.000 posti di lavoro, Intel e Cisco Systems starebbero per tagliare il 5% dei loro posti di lavoro.

Più gravemente colpiti Nokia

Related posts:

Facebook: in arrivo il pulsante sympathise?
Un contraccettivo che si comanda per 16 anni senza fili
La figlia dell'attore Robin Williams se n'è andata da Twitter
I siti web sono più di un miliardo
Hacker: a rischio anche le banche centrali
Primo incidente mortale con auto elettrica Tesla con pilota automatico

You must be logged in to post a comment Login