UA-72767483-1

Con un selfie le viene diagnosticato un mini ictus

Filed under Lifestyle, Salute

Un selfie salvato la vita a una donna canadese, che era stata colpita da un mini-ictus.

La donna, che si chiama Yepes Stacey ha filmato il suo volto paralizzato e queste immagini hanno permesso ai medici di curare la canadese 49enne, che già lo scorso aprile si era recata al pronto soccorso perché temporaneamente il suo volto si era paralizzato e lei aveva difficoltà a parlare nel corso della giornata.

Gli esami però erano risultati negativi e i medici avevano detto alla donna che si era trattato solo di stress, rimandandola a casa con consigli per gestirlo.

Due giorni dopo, la donna ha avvertito di nuovo le stesse sensazioni sul lato destro del volto e allora si è filmata con un telefono cellulare.

Le immagini hanno confermato i suoi sintomi, ossia difficoltà di parlare, sorridere, alzare le mani.

Quando, poi, la donna mostra il film ai medici, la diagnosi di attacco ischemico transitorio è stata immediata.

Purtroppo, non sempre gli attacchi ischemici transitori vengono rilevati dagli attuali mezzi diagnostici.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login