UA-72767483-1

Un vaccino potrà combattere la malaria

Filed under Lifestyle, Salute

Un gruppo di scienziati americani ha sviluppato un nuovo vaccino contro la malaria, che deve, però, ancora passare alla fase di test nei primati e nell’uomo.

Il nuovo vaccino si basa su una proteina, chiamata PfSEA-1, che sembra sia in grado di ridurre i livelli dei parassiti della malaria.

Gli scienziati hanno usato dei campioni di sangue dei bambini di 2 anni della Tanzania, che erano o resistenti o immuni alla malaria, per identificare, dopo analisi genetiche e test di laboratorio, l’antigene PfSEA-1, che blocca i parassiti all’interno globuli rossi.

Sperimentato su dei topi, il vaccino ha dimostrato che quando gli animali sono stati esposti alla proteina, circolavano nel sangue degli animali bassi livelli di parassiti. Inoltre, i topi che erano stati immunizzati sono sopravvissuti più a lungo rispetto ai topi non vaccinati.

Il vaccino provoca una sorta di immunità, perché il corpo è in grado di produrre gli anticorpi che attaccano il parassita che causa la malaria.

I ricercatori americani, che hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista “Science” hanno detto che la sperimentazione ora sarà fatta sui primati e sugli esseri umani, “per valutare appieno l’efficacia del vaccino”.

Gli scienziati hanno riconosciuto che la malaria è estremamente difficile da attaccare e reputano che “ci debba essere una prova convincente che dimostri una certa efficacia del vaccino”.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la malaria, trasmessa dalla zanzara Anofele, ha ucciso, nel 2012, più di 600.000 persone, il 90% di queste nell’Africa sub-sahariana.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login