UA-72767483-1

Un batterio potrebbe combattere il riscaldamento globale

Filed under Scienza

Il batterio “methylocella silvestri”, che normalmente si trova nel suolo, potrebbe essere in grado di porre fine al riscaldamento globale.

Il batterio potrebbe assorbire le emissioni di gas naturale e artificiale prima che siano rilasciati nell’atmosfera, causando il riscaldamento globale, secondo una nuova ricerca fatta nella University of East Anglia (Regno Unito).

Il ‘Methylocella silvestris’, che si trova in diversi ambienti, in tutto il mondo, secondo i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista ‘Nature’, potrebbe frenare la fuoriuscita di gas, causata dall’uomo o dalla natura.

Secondo i ricercatori la scoperta è importante, dal momento che il batterio potrebbe ridurre significativamente l’inquinamento.

Il ‘Methylocella silvestris’ si sviluppa in due tipi di gas: il propano e il metano.

Il batterio potrebbe difendere la terra dagli effetti delle fuoriuscite di petrolio e di altri prodotti tossici, secondo gli esperti.

I ricercatori per giungere alle loro conclusioni hanno studiato i batteri del ‘Methylocella silvestris’, che normalmente si trovano nella torba, nella tundra e nei suoli forestali del nord Europa, tra la comunità microbica emersa dopo la fuoriuscita di petrolio della Deepwater Horizon nel 2010.

Per Colin Murrell, ricercatore della Facoltà di Scienze Ambientali dell’Università di East Anglia e autore principale dello studio, il “microbo può crescere alimentandosi sia di metano che di propano”, riducendo l’impatto negativo di questi gas sull’atmosfera.

INFORMAZIONI

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login