UA-72767483-1

Papa Francesco: “Portate il fuoco di Gesù ai confini della terra”

Filed under Varie

Papa Francesco questa notte ha presieduto la solenne Veglia pasquale, battezzando 10 persone, provenienti da diversi paesi.

Durante l’omelia, il Papa ha esortato i fedeli a portare il fuoco di Cristo fino ai confini della terra.

“E’ da quella scintilla che posso accendere il fuoco per l’oggi, per ogni giorno, e portare calore e luce ai miei fratelli e alle mie sorelle”, ha detto.

Inoltre, il Papa ha esortato i fedeli a tornare alla loro “Galilea” per rinnovare la loro fede, ricordando il sacrificio di Cristo.

Commentando l’episodio del Vangelo, in cui Gesù risorto esorta le donne a dire ai discepoli di andare in Galilea per vederlo, ossia là dove tutto era iniziato, il Pontefice ha detto che la fine, è un nuovo inizio.

“Anche per ognuno di noi c’è una ‘Galilea’ all’origine del cammino con Gesù”, ha detto il Papa.

“‘Andare in Galilea’ significa qualcosa di bello, significa per noi riscoprire il nostro Battesimo come sorgente viva, attingere energia nuova alla radice della nostra fede e della nostra esperienza cristiana. Tornare in Galilea significa anzitutto tornare lì, a quel punto incandescente in cui la Grazia di Dio mi ha toccato all’inizio del cammino”, ha spiegato.

Il rito della Veglia Pasquale si è snodato in tre momenti principali: la celebrazione del fuoco, la liturgia della Parola e la Liturgia Battesimale.

Su richiesta del Papa, la cerimonia, iniziata alle 20:30, si è avviata con la tradizionale benedizione del fuoco e la preparazione del cero pasquale.

Dopo la lettura di un brano del Vangelo di Matteo, papa Bergoglio ha fatto la sua omelia, a cui è seguita la celebrazione della Liturgia Battesimale.

Il papa ha poi battezzato dieci persone, otto uomini e due donne (cinque italiani e gli altri cinque provenienti da Libano, Bielorussia, Francia, Senegal e Vietnam).

Infine, durante la cerimonia, seguita 5.000 fedeli, le campane della basilica hanno rotto il silenzio per celebrare la Pasqua, mentre, all’interno della basilica, veniva intonato il “Gloria”.

(Foto Efe)

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login